Glossario Poker

Prima di iniziare a fare il proprio gioco nei tavoli disponibili all’interno delle tante piattaforme di poker online, come quella del Casinò di Sanremo, riteniamo che sia molto importante conoscere il glossario del poker e le parole legate a questo gioco.

A tal fine proponiamo una guida al poker online che elenca i principali termini più utilizzati dai giocatori di tutto il mondo. Abbiamo predisposto il nostro dizionario del poker seguendo l’ordine alfabetico.

Glossario del poker dalla A alla Z

  • Add On: il giocatore in un determinato momento può aggiungere chips al proprio stack.
  • All In: tutte le chip disponibili vengono messe in gioco.
  • Ante: la quantità di chips che deve essere spesa dai giocatori, da posizionare al centro del tavolo da gioco.
  • Asso: la carta dal valore più alto.
  • Azione: il momento in cui bisogna fare il proprio gioco.
  • Bankroll: l’ammontare complessivo che il giocatore può spendere al gioco.
  • Bet: la puntata al tavolo del poker.
  • Big Blind: la puntata di maggior valore delle due previste prima che vengano distribuite le carte.
  • Bluff: la puntata fatta dal giocatore che ha un punto basso o non ha neanche un punto.
  • Board: le cinque community cards ripartite in flop, turn e river.
  • Broadway: la scala di maggior valore, formata da 10-J-Q-K-A.
  • Bruciare: l’azione del dealer che scarta una carta in ogni fase dpo il flop.
  • Buy-in: la somma necessaria per prendere parte ad un torneo di poker.
  • Call: la chiamata della puntata oppure il raise da parte di un altro giocatore.
  • Cap: l’importo massimo previsto per iscriversi ai tornei.
  • Carta Alta: la carta che riesce a stabilire un punteggio quando il giocatore non è in grado di fare un punto.
  • Check: quando la parola passa al giocatore seduto alla sinistra senza aver effettuato una puntata.
  • Chip: il token che forma lo stack del giocatore.
  • Chipleader: il giocatore che ha il volume di chip più alto.
  • Collusion: accordo tacito tra due o più giocatori per portare più chip da una parte all’altra.
  • Deal: il momento in cui vengono distribuite le carte.
  • Dealer: il soggetto che distribuisce le carte.
  • Deuce: coppia di due, ovvero due carte 2.
  • Draw: quando non serve unire un’altra carta per avere un colore o una scala.
  • Equity: il volume di chip da mettere in gioco sulla base delle proprie probabilità di vincita.
  • Face Card: la prima carta visibile tra quelle che compongono il flop.
  • Final Table: la parte finale del torneo in cui viene composto un solo tavolo, considerato il numero esiguo di giocatori rimasti.
  • Flop: le prime tre carte comuni delle cinque disponibili.
  • Fold: la restituzione delle carte al dealer da parte del giocatore che non vuole prendere parte alla mano.
  • Freeroll: torneo gratuito senza buy-in.
  • Full House: un punto molto alto del poker, ottenuto con una coppia e un tris.
  • Jackpot: il montepremi in palio.
  • Livello: intervallo di tempo in cui small e big blid restano gli stessi.
  • Mano: oltre a indicare le carte di cui è in possesso il giocatore, questo termine può riferirsi alla dinamica di un colpo dalla distribuzione delle carte stesse fino allo showdown.
  • Move: qualunque tipo di mossa.
  • No Limit: struttura di gioco che non pone limitazioni alle puntate sia prima sia dopo il flop.
  • Nuts: fa riferimento alla migliore mano in assoluto.
  • Overbet: si ha nel momento in cui viene eseguita la puntata dal valore superiore al numero di chip disponibili nel piatto.
  • Pair: due carte dello stesso tipo.
  • Payout: la struttura di pagamento del montepremi messo in palio da un torneo.
  • Pocket Cards: le carte che ha in mano il giocatore.
  • Poker Face: espressione del viso dal quale non traspare nessuna emozione.
  • Pot: il valore complessivo del piatto.
  • Quads: indica il poker.
  • Raise: fa riferimento all’operazione di rilancio.
  • Rake: una parte del piatto che viene trattenuta dal dealer, tenendo conto di una predeterminata percentuale fissa.
  • Rebuy: appartiene all’opportunità di ricaricare lo stack nel corso di un torneo, quando viene raggiunto un volume di chip prefissato all’avvio della competizione.
  • Re-entry: la possibilità per il giocatore di essere reinserito in un torneo.
  • River: è l’ultima carta delle cinque community cards.
  • Rush: lunga serie di vincite al tavolo di gioco o partecipando a più tornei.
  • Satellite: torneo che dà la possibilità di ottenere la qualificazione per un altro evento.
  • Scala: combinazione di cinque carte consecutive.
  • Scala Colore: combinazioni di cinque carte consecutive appartenenti al medesimo seme.
  • Showdown: il momento in cui si mostrano le carte e viene decretato il vincitore.
  • Sit Out: quando il giocatore non è presente al tavolo di gioco.
  • Split: l’operazione di divisione del pot.
  • Stack: il volume di chip di cui dispone il giocatore.
  • Tight: quando il giocatore entra in poche mani.
  • Turn: la quarta carta disponibile sul tavolo.